la tua pubblicita qui su prive advisor

La moglie squillo per un giorno


16 Marzo 2020


la moglie squillo per un giorno

Il ritorno sfavillane di Mixxxio, autore dell’eros che ci ha regalati alcune perle sull’erotismo narrativo. Troverai gli altri suoi racconti hot in fondo all’articolo.

Un giorno che stavamo scopando l’avevo fatta vestire da vera troia, con una guêpière di pizzo e catenelle, un abitino di pelle, iniziamo con un 69 da urlo la faccio godere con un grosso vibratore, poi gliela lecco mentre lei mi tira una sega succhiandolo, ed in questo è veramente eccezionale, come manovra lei il cazzo di un uomo non ce n’è.

Quindi dopo che mi è salita sopra ed intanto io godevo da morire mentre lei mi lavorava come una vera troia esperta, poi ci scambiamo e sono io sopra e sono così eccitato che le dico

“Sei una gran puttana, fai godere da matti, come sai manovrare il cazzo tu con le mani nessuna è così brava, dovresti farti pagare”

“Figurati chi lo farebbe”, mi dice.

Insomma la cosa mi frulla in testa e dopo qualche giorno metto un annuncio su Bakeka Incontri dove la proponevo per lavoretti manuali, resta il fatto che arrivano una cinquantina di proposte in 2-3 giorni, ma andavano dai 20 ai 50 euro al massimo. Neanche per sogno, la mia troia vale molto di più, allora lo rimetto chiedendone 150, ed arrivano 22 proposte in 1 giorno, di cui uno era molto educato e disponibile. Le telefono e girandoci un poco attorno le chiedo

“Secondo te, ipoteticamente, se uno ti pagasse per una sega quanto ti darebbe”

“Mah, 20 euro… credo.“

Giochiamo un poco poi alla fine glielo dico, 150. Rimane di sasso, 150 euro per una cosa del genere, che poi non è che ne abbiamo bisogno, ma l’idea è troppo eccitante. Alla fine io messaggio con il soggetto fingendomi lei e poi le passo la palla, lei acconsente a dargli il suo numero di telefono, io mi tengo aggiornato e lui le propone di prendere un aperitivo assieme.

La accompagno facendola scendere vicino al pub, vestita in maniera normale, anche se non da lavoro, un castigato tailleur, e via. Da lontano con lo zoom vedo che si siedono, lui è un bell’uomo molto distinto e dai modi educati, parlano e ridono, passa del tempo poi lei si alza e la vado a riprendere.

“Allora come è andata?”

“Eh sì, vuole veramente pagare 150 euro per una sega, ci dobbiamo risentire se decido.”

“Dai sono pur sempre 150 euro che ti metti in tasca!”

“Vedremo”.

Passano un paio di giorni e mi dice:

“Domani cosa fai? Mi ha chiesto l’appuntamento, cosa faccio?”

“Vai no? Ti porto e ti aspetto”.

Il pomeriggio deciso si prepara, vuole comunque essere piacente, minigonna, top, giacca sopra, non lo vuole portare a casa nostra e lui pare abbia problemi, un albergo pare troppo, troviamo un parcheggio ampio e tranquillo. Io mi apposto vicino, nascosto, con il super-tele, lei arriva e parcheggia, lui è già lì, lei sale nella sua auto.

Erano d’accordo che non dovevano baciarsi, lui le passa la busta concordata che lei mette via nella borsa ed inizia a toccarlo, per quanto sia nei limiti del patto lui la bacia sul collo abbassandole la giacca e sulle spalle scoperte, lei con maestria gli ha tirato fuori il cazzo, duro e turgido, è pronto a godere, inizia a masturbarglielo come sa fare da maestra, lentamente, scappellandolo per bene, lui le abbassa il top e le tocca i seni, dovreste vederla che artista, glielo tocca da vera professionista, mia moglie è una segaiola pazzesca, su e giù, sono eccitatissimo a vederli, sembra che lui stia sempre per venire, ma lei riesce sempre a rallentarlo e farlo durare, lui le succhia un capezzolo.

Manuela gli afferra il pene con la mano sinistra mentre con la destra gli prende in mano le palle, cielo quanto è brava mia moglie. Lei masturba l’uomo mentre gli massaggia i coglioni, lui è al massimo del godimento, non resiste, alla fine scoppia e le viene nella mano con l’espressione stravolta ed un urlo liberatorio.

Ridono e con una salvietta si ripuliscono, poi un saluto con bacini sulle guance e via. A casa le chiedo:

“Allora come è andata?”

“Era così contento del lavoro e di avermi toccato e leccato le tette che mi ha dato 50 euro in aggiunta”.



Dello stesso Autore


Condividi sulla tua App preferita



Seguici su



© Ogni racconto/articolo qui pubblicato è di proprietà di Prive-advisor.com che ne consente la divulgazione solo se citata espressamente la fonte tramite follow link. Tale opera non può essere venduta o usata a scopi commerciali.

Ultimi Articoli


Commenti