VipClub - Disco e Club Privè

Il fascino proibito del tradimento


18 Ottobre 2019 Articoli Blog


Il fascino proibito del tradimento

Noia, stanchezza, voglia di novità, poche attenzioni, lui o lei invece ti fanno sentire importante, ti stuzzicano, ti mettono al centro dell’attenzione, ti fanno sentire bello, desiderato, stimolano il tuo ego ed i tuoi sensi. Poi c’è il tornare bambini con le dita nella marmellata di nascosto da mamma, stavolta invece le mani vanno altrove, ma di nascosto dal partner ufficiale.

Poi l’emozione, il messaggino che arriva all’improvviso, il regalo che ti fa un lui inaspettato, la battutina allusiva di una lei, e ti ritrovi tra le braccia di un altro/altra. Il sesso diventa un altro cosmo, si fa ovunque, all’improvviso, approfittando dei momenti, in luoghi diversi, magari con il rischio di essere scoperti, l’adrenalina va ai massimi così come il piacere. Ed ecco scattare il fascino proibito del tradimento.

Non necessariamente capita a coppie infelici, spesso invece succede proprio a quelle solide e felici, ma l’avventura è un altro sentiero parallelo che non tratta solo di sesso, ma di emozioni, il desiderio inespresso che diventa reale, e magari farete con l’avventura quello che non avete mai osato proporre o fare con il vostro partner.

Il noto sito di dating AshleyMadison, che conta oltre 25 milioni di iscritti in circa 37 paesi, tutti in cerca di relazioni extra-coniugali, ci fa sapere che ben 600 mila sono in Italia con una concentrazione massiccia nel nord Italia.

Sono 23.000 i napoletani in cerca di avventure, mentre se tenete alla fedeltà del coniuge dovreste sposarvi a Bari o Palermo. Quarantenni e laureati gli uomini, che assommano il 56% di fedifraghi, la vogliono bionda, burrosa e molto disponibile. Le donne invece fanno meno pubblicità al merchandising delle proprie grazie, ma se sono laureate, con un buon reddito, cedono facilmente, se lavorano in settori di marketing poi la disponibilità è quasi totale, con una spiccata preferenza per i castani fra i 40 e i 55 anni economicamente ben dotati.

Unendoci i dati di Match.com e The Richest, otteniamo anche la classifica mondiale dei tradimenti, il Regno Unito è tale anche in famiglia a quanto pare, smentendo i luoghi comuni lo troviamo al decimo posto, con la Finlandia al nono, poi Spagna, Belgio, Norvegia, Francia, l’Italia ai piedi del podio con il 45%, mentre la medaglia di bronzo va alla Germania, che ci batte anche in questo, con la Danimarca al posto d’onore e, udite udite, la Thailandia al primo posto con il 56%, il fatto che sia meta ordinaria del turismo italico è sicuramente casuale…

Approfondendo scopriamo che ben il 60% delle scappatelle avviene sul posto di lavoro e spesso in pausa pranzo, ottimo aiuto alla linea, si salta la mensa e si consumano calorie in quantità, delle avventure il 70% è composto da semplici avventure, solo il 30% sfocia in relazioni stabili.

Fra le curiosità possiamo annoverare che il 7% degli uomini tradisce con compagni dello stesso sesso, in compenso le donne pescano tra i colleghi di lavoro, il personal trainer ed i maestri di sci o ballo. Il timing prevede l’inizio delle relazioni adulterine tra il 3° ed il 9° anno diventando abituale tra il 9° ed il 25°, per poi cessare.

Concludendo, se siete uomini in posizione apicale e disponete di un ufficio marketing, sappiate che le laureate ivi presenti saranno ben felici di assecondare i vostri più nascosti desideri. Se d’altronde preferite una donna fedele, evitate la tipologia appena descritta e sceglietela di basso tenore scolastico e scarse disponibilità economiche, eviterete più facilmente sgradite sorprese rientrando a casa all’improvviso…



Dello stesso Autore


Condividi

Facebook Twitter LinkedIn Google+

Seguici su Facebook

Ultimi Articoli

Lascia un Commento con Disqus





Privè Advisor ® Articoli e Annunci per adulti

Recensioni Club Privè

Troverai articoli a sfondo sessuale, con testi, foto e video piccanti.

Attenzione! Chiudendo questo avviso, dichiari di essere Maggiorenne e di Accettare l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi l'informativa sui Cookie e sulla Privacy