la tua pubblicita qui su prive advisor

Come riconoscere i Migliori Club Privè: guida per gestori e associati


22 novembre 2017 Facebook Twitter LinkedIn Google+ Articoli Blog


Come riconoscere i Migliori Club Privè

Fare una classifica dei migliori club privè in Italia non è una cosa del tutto semplice, anche perché molti gusti e molte considerazioni sono soggettive e variano da persona a persona. La cosa che quindi faremo con questo articolo è quello di indicare gli elementi rilevanti per poter giudicare un club privè e quindi poter dire essere il migliore club privè o comunque fra i migliori.

1. Gli Associati devono essere “selezionati”

Qualità e non solo quantità. Un club privè che permette a qualsiasi persona di potersi associare non è di certo un club privè che può essere catalogato o inserito fra i migliori club privè. Se è infatti vero ed eticamente giusto permettere che la trasgressione sia vissuta liberamente da tutti senza distinzione alcuna di ceto sociale, razze, religione e chi più ne ha e più ne metta, è altrettanto vero che nella trasgressione ci devono anche essere il rispetto reciproco, tanta buona educazione e tanta buona pulizia.

Un club che pertanto intende essere classificato fra i migliori club privè non può permettere il tesseramento e relativo ingresso a persone moleste, ubriache, non pulite, poco rispettose e cafone. Il loro ingresso inciderà inevitabilmente sul senso di libertà degli altri associati che non si sentiranno più sicuri e a proprio agio per la presenza di queste persone poco rispettose degli altri.

2. Un equo rapporto coppie/singoli

Iniziamo questo secondo paragrafo dicendo una cosa risaputa: i club privè vanno avanti con l’ingresso pagato dai singoli, se non ci fossero i singoli non ci sarebbero la maggior parte dei club privè ma… il singolo non vuole entrare in un club privè trovando quasi tutti singoli ed anche la coppia non vuole trovare troppi singoli.

Una coppia che trova troppi singoli non tornerà certamente in quel club privè ed allo stesso modo anche il singolo che trova troppi “concorrenti” non tornerà con piacere in quel club privè. Il club avrà forse guadagnato qual cosina in più in quella serata ma alla lunga avrà perso tantissimo sia in entrate che in credibilità e affidabilità.

Il nostro consiglio è quindi quello di attuare un giusto e corretto rapporto nell’ingresso coppie-singoli (un’eccezione potrebbe essere data solo alle serate singoli).

3. Privacy e riservatezza

Chi entra in un club, single o coppia che sia (anche se la coppia necessita di maggior numero di coppie perché per la mentalità retrograda la donna è sempre additata come “troia”), si aspetta di trovare la massima privacy. Ecco che l’uso del cellulare dovrebbe essere assolutamente vietato. Non è sufficiente la presenza di un cartello che ne vieta l’utilizzo, è necessario che i controlli siano tali affinchè il rispetto della privacy venga effettivamente tutelato e che non rimanga solo “negli avvisi di divieto”.

4. L’importanza della Pulizia

Quasi tutti i club privè sono ormai dotati di centro benessere (apprezzati fra l’altro moltissimo nel mondo scambista), ma i gestori si preoccupano affinchè effettivamente il classico “vietato giocare in acqua” venga rispettato? E’ bello farsi una vasca idromassaggio mischiando bollicine, sperma ed eiaculazione femminile? Decisamente no e chi entra ne prende nota per poi non tornare più. Le lenzuola vengono regolarmente cambiate? Quanti club privè avete visitato senza vedere un benché minimo cambio delle lenzuola o pulizia delle camere da preservativi e quant’altro lasciato dalla coppia/gruppo che vi ha preceduto? Il nostro consiglio? Segnalatelo subito ai gestori!!!

5. Accoglienza agli associati

Un buon club privè mette i propri associati a proprio agio, gli fa vedere il locale e gli fa conoscere gli altri associati in modo da favorirne la socializzazione e favorirne i giochi. Se siete stati in qualche club privè in cui si sono limitati solamente ad incassare i vostri soldi potete lasciare una recensione, il sito serve anche a questo no?

6. Sicurezza all’interno del locale

In qualsiasi locale dove ci sia un certo numero di persone è un atto dovuto da parte dei gestori provvedere alla sicurezza di persone e cose attraverso la security e ciò vale a maggior ragione per locali trasgressivi come lo sono i club privè, dove talvolta può bastare un semplice malinteso o fraintendimento per far scaldare gli animi.

Immaginate cosa potrebbe succedere se il locale non è attrezzato con proprio personale per garantire la sicurezza e riportare la calma? Pensate a quei locali che non hanno il suddetto personale e non potete sapere mai quando e se possono verificarsi problemi di tal tipo né se, involontariamente, ne rimarrete coinvolti.

P.S: lo scemo di turno per quanto si possa cercare di “selezionare” all’ingresso è facile che ci possa essere.

Adesso che vi abbiamo dato tutti criteri necessari per valutare i club privè lasciate la vostra opinione, il commento di ciascuno di voi infatti sarà d’aiuto a creare una lista dei migliori club privè

Condividi

Altri Articoli

Commenti

Privè Advisor ® Articoli e Annunci per adulti

Recensioni Club Privè

Troverai articoli a sfondo sessuale, con testi, foto e video piccanti.

Attenzione! Chiudendo questo avviso, dichiari di essere Maggiorenne e di Accettare l'utilizzo dei cookie da parte nostra.

Leggi l'informativa sui Cookie e sulla Privacy